»

Mi sono raccolta
Mi chiamo Chiara Domeniconi. Sono nata a Sassuolo, il 27 novembre del 1972. Mia madre era ed è una maestra. Mio padre l’ha sempre costretta a non lavorare, però, e ad aiutarlo nel suo mestiere: aveva un negozio di forniture dentali. Mio padre aveva dei problemi di attaccamento alla sua famiglia di origine, che lo hanno portato ad ammalarsi presto di bipolarismo, mal curato perché mio nonno paterno era medico e pensava di risolvere il problema in famiglia. Invece no, mio padre è diventato ben presto dipendente da alcol e farmaci, fino a quando durante le feste di Natale del 1984 si è tolto la vita. Inizia così, con questa confessione straziante, Mi sono raccolta, la silloge poetica che l’autrice usa per parlare di sé, della propria vita e dei propri traumi. Di come si superi il dolore e si diventi adulti, nonostante le sofferenze subite. Di come la poesia non sia solo dentro di noi, ma sia anche in tutto ciò che ci circonda. Chiara ci riesce con grande forza e devozione, nei confronti del lavoro della scrittrice che lei sente di essere. Un percorso poetico intenso e commovente, dove non si risparmia e di verso in verso declina tutta se stessa, la sua famiglia, il suo mondo.

Autore:Chiara Domeniconi
Anno:2019
Prezzo:€ 11,90
Pagine:136
ISBN:978-88-32268-15-7
Formato:14 x 21






 

 

29/12/2019 - Catanzaro - Parco della Biodiversità Mediterranea - Sala Conferenze Musmi ore 16.30    14/12/2019 - Spezzano Albanese (CS) - Sala Consiliare - ore 17.30