»

Una piccola sporca italiana
Graziella è ancora una bambina che cresce serena in un piccolo paesino dell’entroterra calabrese, quando le sue giornate e quelle di tutta la sua famiglia vengono scosse da un even¬to, forse, inevitabile. Il richiamo a una vita migliore oltreoceano è un even¬to comune a molti italiani degli anni Sessanta. Pochi giocattoli con lei per il viaggio, e tanti affetti lasciati lì a salutarla con lacrime di tristezza e di speranza. Una prova difficile la scelta di migrare in un altro Paese, lontano distante, diverso, forse troppo. Gra¬ziella vive l’esperienza del razzismo e del pregiudizio, del complesso e dolo¬roso processo d’integrazione. La gran¬de nave approda in un porto che si ri¬vela essere incerto e poco sicuro, fatto di sacrifici e di ostacoli da superare. Grazia Citriniti ha trovato il coraggio di raccontare la sua storia, ricordando le gioie e i dolori di un’esperienza che ti segna e ti cambia la vita. Una storia familiare a tutti gli italiani che sono chiamati oggi a comprendere e ad ac¬cogliere l’altro, colui che ci è vicino più di quanto si possa immaginare, con la speranza che giunti in qualsiasi luogo sia “casa” ci sia per tutti un fazzoletto che sventola in segno di gioia.

Autore:Grazia Citriniti
Anno:2017
Prezzo:€ 9,90
Pagine:100
ISBN:978-88-99135-66-9
Formato:12 x 19






 

 

05/12/2017 - Catanzaro - I.C. IPSIA "Galileo Ferraris" - via Conti di Loritello, 17 - ore 9.30    30/11/2017 - Roma - Libreria Notebook all’Auditorium - Viale P. de Coubertin, 30 - ore 18.30