»

Poesia, scuola formazione umana
Esaminando le poesie e le prose pascoliane da un inedito punto di vista, il saggio ricostruisce quello che può a buon diritto essere considerato il pensiero pedagogico di Giovanni Pascoli. Da una acuta analisi sociale, culturale e politica del suo tempo, il poeta di Castelvecchio elaborò infatti una complessa riflessione che giunge a suggerire un vero e proprio itinerario formativo per il recupero degli esseri umani (fin dall’ infanzia e nelle età adulte, singolarmente e come comunità e popoli) dallo stato di violenta ferità nel quale sono precipitati ad un ammansamento generatore di solidarietà e pace. E’ un percorso, quello indicato da Pascoli, risultante dal convergere e interagire di tre fondamentali fattori formativi: la poesia, se capace di fare, della scienza, coscienza; una religiosità “deista” e laica, cui egli pervenne attraverso nostalgie, dubbi e ripulse delle certezze assorbite, nell’ infanzia/adolescenza, in famiglia e poi in collegio, e successivamente passando per la febbrile ricerca di valori comuni a cristianesimo evangelico, socialismo, ideali massonici. Agli interrogativi circa una persistente attualità e una eventuale praticabilità, oggi, della proposta formativa pascoliana il saggio di Antonio Corsi offre inoltre una documentata, attendibile ma non scontata risposta.


Autore:Antonio Corsi
Prezzo:€ 12,00
Pagine:122
ISBN:9788895418063
Formato:cm. 15X21






 

 

28/11/2018 - Treviso - Libreria Goldoni - Viale della Repubblica, 154/E - ore 16.30    23/11/2018 - Catanzaro - Comune Palazzo De Nobili - Sala Concerti - ore 18.00